Monday, February 13, 2006

Love for Dummies. Io sono dalla luna.



Well tomorrow is Valentine`s day everywhere...!

What a better way to celebrate this day with poetry written by Roberto Perin.


Falde d’amore
Vorrei vivere attimi, attimi di sincerità. Attimi di fede in un'anima, fede in un amore. Cerco una porta aperta, che mi conduca alla fonte di un sentimento, mi faccia visitare le sue sorgenti, mi faccia sentire in un ventre caldo. Cerco l'assenza del reale, cerco di perdere il senso del tempo, e la necessità d'orientamento. Voglio perdermi, per trovarmi nell'irreale della realtà di un sentimento. Voglio vivere l'emozioni di una voce che mi penetra, di una bocca che semina saliva nel mio cervello, che bagna nel mio cuore il fiore dell'emozione. Cerco una mano che mi tenga stretto, per non farmi perdere nemmeno un attimo di vita assieme. Vorrei vivere attimi ...

I wanted to become today dramatic but I just couldn`t get blue or sour in a day like this, I am happy in a way I still do not know how it is going to be tomorrow because this is my first year without a real crush or love to expect something. In my case every Feb 14th has been or incredible or terrible and I stopped caring about it since a couple of years ago. Well I wish I had tomorrow a Valentine to take out for dinner or something but I have no plans at all.

Another poem of Perin.

Sei tu.

Sei l'attimo della mia vita,dolce mano nella mia mano,in brividi di unapungente emozione,che pizzicano il mio cuore.Sulla stradaregalataci dalla luna,in un mare crespodei tuoi riccioli.infinitamente lungoe il tempo che vorreistare con te,come la strada chela luna ci ha regalato.Intensa è la vogliadi un tuo eterno sorriso,misteriosa è l'alchimiadelle nostre anime.Non sarà il tempoa misurare la nostra unione,forse sarà un attimo,ma vivrà per l'eternità.Una strada che si creain una notte d'amore,che vive in tuttii raggi di sole.Attimo dopo attimo,per sempre.

Or a poem of Jaime Sabines


ME DUELES
Me dueles. Mansamente, insoportablemente, me dueles. Toma mi cabeza, córtame el cuello. Nada queda de mí después de este amor.
Entre los escombros de mi alma búscame, escúchame. En algún sitio mi voz, sobreviviente, llama, pide tu asombro, tu iluminado silencio.
Atravesando muros, atmósferas, edades, tu rostro (tu rostro que parece que fuera cierto) viene desde la muerte, desde antes del primer día que despertara al mundo.
¡Qué claridad tu rostro, qué ternura de luz ensimismada, qué dibujo de miel sobre hojas de agua!
Amo tus ojos, amo, amo tus ojos. Soy como el hijo de tus ojos, como una gota de tus ojos soy. Levántame. De entre tus pies levántame, recógeme, del suelo, de la sombra que pisas, del rincón de tu cuarto que nunca ves en sueños. Levántame. Porque he caído de tus manos y quiero vivir, vivir, vivir.

Enjoy this Valentine`s!!!!

Great day to you all!!

JESUS ANTONIO

1 comment:

The Old Lady said...

Happy Valentines Day Jesus Antonio